Breaking News
Home / CASA E VIVERE / Parliamo di … Cosa fare quando ti rendi conto che non hai obiettivi "Wolf & Stag"
Parliamo: trovare e stabilire obiettivi (anche se li hai persi)

Parliamo di … Cosa fare quando ti rendi conto che non hai obiettivi "Wolf & Stag"

Cazzo ragazzi. Ambition. Obiettivi. Cose che ti definivano più giovane, come "Qual è il tuo colore preferito?" Queste erano le cose che hai chiesto e indossato, un distintivo d'onore.

Mentre le ambizioni erano cose così comuni, parte di te, ironia della sorte, erano anche cose del Futuro distante, dove un Nameless che avresti affrontato e che avresti conquistato.

La mia versione personale assomigliava a questa: "Ho intenzione di finire il liceo e studiare antica archeologia britannica al college e laurearmi con distinzione e fare scavi in ​​Irlanda e trasferirmi in Gran Bretagna e laurearmi padroneggiare e scrivere un libro e lavorare al British Museum ed essere un rispettato curatore in tutto il mondo. Come sono arrivato in questi posti, non ne avevo idea. Ma sapevo che il Sé Futuro l'avrebbe capito. Perché doveva farlo.

Tuttavia, come tutte le grandi cose possono fare, a volte le ambizioni possono perdersi. A metà strada tra l'avvento di Netflix e la scoperta dell'amore per il gin, l'età adulta è avvolta giorno dopo giorno. Un fatto che mi è venuto in mente solo di recente, quando ho incontrato colleghi della mia età con risultati molto più grandi di me.

"Ha scritto un libro", ho spiegato a Stag sulla strada di casa. Crollato sul divano. Grandi occhi lo guardano, supplicando. "Ha 30 anni e ha scritto sul blog solo per 3 anni ed era ricercata per un contratto con un libro".

Il cervo medita. "Ma è anche fortunato."

"Lo è?" Alzo le spalle. "Voglio scrivere un libro."

"Penso che dovresti scrivere un libro."

"Penso di poter scrivere un libro."

"Penso che potresti anche scrivere un libro."

Mi siedo. Prendere in considerazione. "Non credo di avere alcun obiettivo. Per me o per Wolf & Stag."

E lì, come un peso di mattoni, l'ho detto. Precedentemente studioso e ambizioso, Eire, che è sempre stata l'animale da compagnia dell'insegnante, si è laureata con distinzione, si stava preparando a fare grandi cose: improvvisamente è diventata maggiorenne matura 30 anni , senza obiettivi?

Voglio dire, a volte, a volte Vengo con obiettivi di blogging elevati (conosci questi obiettivi: questi sono quelli che puoi scrivere a gennaio su un quaderno bianco fresco, grande e grasso, orgogliosamente orgoglioso della pagina perché Futuro te in qualche modo, come la magia – come un montaggio in una commedia rom – lo farà. quelli quelli).

E, ovviamente, ho il mio quotidiano obiettivi. Quelle che scarabocchio ogni mattina in una lista di cose da fare, come "Vesti la mucca pigra" (controlla!) E "Cammina fino alla fermata dell'autobus" (controlla! Sono in fiamme! ) E "Fai la doccia" (whoops .. ha perso quello).

E mentre entrambe le forme di lenti sono utili, la più utile di tutte? Cadono da qualche parte nel mezzo. Obiettivi intermedi raggiungibili e pertinenti. Quelli che possono essere suddivisi in compiti di dimensioni ridotte ma sono abbastanza astratti da tenerti concentrato sul lungo termine.

1 / Prendi in considerazione non solo ciò che ti motiva, ma come sei motivato.

Può sembrare il punto più inutile, ma credetemi, questo può sembrare il più difficile da superare. Trovare la motivazione non è facile – diamine, Ho scritto un post sul blog a riguardo e ancora lottare con esso, ogni giorno. Quindi sì, più facile a dirsi che a farsi: trova ciò che ti motiva. Ma soprattutto: scopri come ti senti motivato. È dovuto alla responsabilità? È iniziare qualcosa di nuovo o finire qualcosa? Quando pensi ai tuoi obiettivi, è importante essere realistici non solo su ciò che sono, ma come mai ti avvicinerai per raggiungerli.

Suggerimento: leggi il libro di Gretchen Rubin, Meglio di prima. Anche se potrebbe non essere il migliore per consigli concreti, la sua spiegazione delle diverse categorie di abitudini (e quindi delle motivazioni) delle persone è incredibilmente utile. Mi ha aiutato a capire che sono una persona motivata dalla fine delle cose e che ho un disperato bisogno di essere responsabile.

2 / Ottieni SMART con i tuoi obiettivi

Questo è qualcosa che ho imparato nel mondo aziendale, molto, molto tempo fa in una galassia molto, molto lontano. Tuttavia, il metodo SMART per stabilire gli obiettivi è qualcosa che può essere utilizzato da chiunque, applicabile a tutti i tipi di obiettivi. Per molti di voi, questo è un ovvio festival dello sbadiglio, ma per quelli di voi che stanno scoprendo questo metodo, ecco come affrontarlo:

/ SPECIFICO. Gli obiettivi devono essere, bene, specifici: chiari, facili da capire e in grado di fornire indicazioni.
/ Misurabile. Riesci a misurare facilmente il successo o il raggiungimento del tuo obiettivo? Sii il più specifico possibile con numeri, importi o aspetto del successo.
/ Realizzo. È difficile bilanciare, perché obiettivi troppo inaccessibili possono demotivare, mentre obiettivi troppo facili non sono utili. Una domanda utile da porsi: il raggiungimento di questo obiettivo è sotto il mio controllo? cioè, richiede la motivazione degli altri per raggiungerlo?
/ RILEVANTE. Mantieni i tuoi obiettivi pertinenti gli uni agli altri, a ciò che ti aspetti dalla tua vita o dal tuo lavoro e a ciò che puoi raggiungere in modo realizzabile.
/ TEMPO LIMITATO. Scadenze, scadenze, scadenze. Gli obiettivi ne hanno bisogno; voi bisogno di loro.

3 / Non è necessario un diario dei proiettili per stabilire gli obiettivi.

Ragazzi: tra i blogger e le loro vite perfette, dimostrando Instagram, belle foto di GALORE, la lotta è così reale. Lo sento anche costantemente. La necessità di provare nuovi metodi e creare graziosi quaderni per organizzare i pacchetti al volo per essere perfetti.

Per me, è iniziato con un registro degli obiettivi di Kikki K (mai completato). Quindi è stato il diario dei proiettili, da cui ho ricevuto pertanto sconvolto dal fatto che mi fa sentire ancora più come un fallimento. Sai cosa amo di più? Un taccuino semplice e noioso. Ma sai una cosa? Funziona per me Il mio miglior consiglio: trova ciò che funziona per te, perché qualcosa in un normale taccuino è meglio della procrastinazione in un giornale bianco.

Suggerimento: gli strumenti che hanno funzionato meglio per me in termini di definizione degli obiettivi e realizzazione sono Trello, una lavagna nel mio ufficio e un blocco note giornaliero. Di recente ho acquistato un pianificatore di produttività da Anthropologie per ottimizzare la mia produttività.

4 / Non solo fissare obiettivi; fare anche un piano d'azione.

Anni nel mondo aziendale e anni di istruzione freelance mi hanno insegnato un fatto lampante: le idee non sono la difficoltà; è esecuzione. Quante volte hai partecipato a riunioni in cui le persone fanno brainstorming di idee e idee non vanno da nessuna parte? Tutto. il. tempo. Probabilmente, avere un piano d'azione è la parte più importante della definizione degli obiettivi. Questa è una domanda delicata: come hai intenzione di raggiungere questo obiettivo? Semplice ma molto, molto difficile rispondere. Non ho capito bene questo da solo. Spero che il pianificatore della produttività sopra menzionato ti possa aiutare!


Stabilisci obiettivi regolarmente? Annualmente, mensilmente, per tutta la vita o per qualche altra somma? Cosa usi per definire e tracciare i tuoi obiettivi? Mi piacerebbe il tuo consiglio!

<! –

->

Check Also

collage00

Bear Bag Free crochet pattern.

With the onset of cold weather, I especially want warmth and comfort, and I even …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *